[english version here]

suggerimenti per la corretta conservazione della tua stampa

le nostre stampe sono realizzate da noi direttamente con una stampante a getto di inchiostro fine art che usa inchiostri a pigmento originali epson. questi inchiostri sono molto più resistenti all'umidità e luce di quelli a base di coloranti. nonostante ciò, i colori possono scolorirsi nel tempo, ed è pertanto importante adottare delle precauzioni per conservare al meglio la stampa.

utilizzare

appendi la stampa in un luogo fresco e non soleggiato. non esporre direttamente sotto i raggi solari o luce artificiale molto forte, perchè ciò potrebbe provocare una reazione chimica dei colori sulla carta, e i colori risulterebbero meno vivaci. generalmente questo è uno degli errori più comuni che si fa. stai lontano da fonti di ozono o ultravioletti, come per esempio quelle emesse dai televisori, monitor, lampade al neon o germicide. appendi la stampa lontano da apparecchiature che possono rapidamente cambiare temperatura come i termosifoni, stufette, caminetti e aria condizionata, perchè il ripetuto cambio di temperatura può deteriorare o compromettere la carta rendendola più fragile.

se l'umidità è troppo alta la stampa potrebbe subire danni per via degli insetti o muffe, così come quando l'aria nell'ambiente è troppo secca perchè potrebbe rendere la carta fragile. se dovessi decidere di esporre la tua stampa in ambienti molto umidi (come per esempio un bagno) sappi che seppure sia molto rischioso puoi almeno rallentare il deterioramento montando la stampa in una cornice che è stata sigillata sul retro da un esperto. sappi anche che una buona ventilazione dell'ambiente è importante e potrebbe ridurre i danni. evita di appendere la stampa vicino ad un umidificatore.

è preferibile comunque non appendere all'esterno.

montare in cornice

puoi far incorniciare la tua stampa da un esperto o farlo tu.

quando scegli di usare una cornice già pronta, sarebbe preferibile che scegliessi un vetro o acrilico che protegga anche dai raggi ultravioletti. ancor meglio se tu potessi utilizzare sul retro un cartoncino privo di acidi, cosi come per il passepartout, al fine di rallentare lo scolorimento degli inchiostri. preferibile anche, nel caso di una cornice già pronta, che vi sia dello spazio tra la stampa e il vetro o acrilico sul fronte, ovvero che la stampa e l'acrilico non tocchino direttamente.

nella scelta tra acrilico e vetro, c'è da tenere presente che mentre l'acrilico è più leggero e si rompe più difficilmente, il vetro è in realtà più facile da tagliare e meno soggetto a graffi. comunque tutte e due le soluzioni possono essere antiriflesso, e soprattutto nella soluzione del vetro, la protezione anti riflesso è leggera ed invisibile, come per le soluzioni adottate nei musei.

maneggiare

le stampe fine art sono molto sensibili agli oli e umidità della pelle delle mani, per cui devi fare attenzione. è infatti meglio non toccare la stampa direttamente a mani nude se vuoi limitare i danni nel tempo. puoi usare infatti dei guanti di cotone, o in caso non li avessi, è preferibile che lavi ed asciughi perfettamente le mani prima di toccare la stampa. quando lo fai comunque usa tutte e due le mani per ridurre eventuali pieghe o graffi sulla stampa, e tocca casomai gli angoli, o le zone della stampa bianche dove non vi sono inchiostri.

pulire

se vuoi pulire la stampa che non è incorniciata, puoi rimuoverne la polvere con un panno pulito ed asciutto, poggiandolo delicatamente. non usare alcun prodotto di pulizia che sia liquido altrimenti potresti danneggiare la stampa definitivamente. anche l'aria compressa è da evitarsi, ma se proprio devi farlo almeno stai a distanza e non dirigere l'ugello direttamente sulla stampa.

se devi pulire la cornice invece usa sempre un panno asciutto e pulito e spolvera delicatamente, mentre per il vetro o acrilico puoi usare un panno multifibra. per altre indicazioni più specifiche fatti consigliare direttamente da chi ha prodotto la cornice.

conservare

se devi conservare la stampa, usa una scatola di metallo o di carta archivio e riponi in posizione orizzontale. se usi una cartella da archiviazione questa è preferibile di materiale rigido e priva di acidi, come quelle appositamente prodotte per le conservazioni museali. se devi conservare più di una stampa insieme, separa l'una dall'altra con dei fogli di carta privi di acidi, altrimenti potresti accelerare i processi di scolorimento degli inchiostri.

è meglio se eviti di arrotolare la stampa perchè le fibre della carta potrebbero danneggiarsi, e soprattutto se si dovessero formare delle pieghe sarebbe impossibile ripristinare la stampa allo stato iniziale. come nel caso in cui appendi la stampa, anche quando devi conservarla proteggila dai raggi solari diretti, sporco, polvere, rapide fluttuazioni di temperatura e umidità.

| © 2013 - 2021  nelly schneider | all rights reserved |